Il Pensatoio

Il Pensatoio

Riflessioni e saggi brevi sul mondo del Circo

  • L’uomo fa più paura della belva: uno spettacolo che ha cambiato significato

    L’uomo fa più paura della belva: uno spettacolo che ha cambiato significato

    Il serraglio del circo, ovvero una raccolta di animali feroci, o comunque rari e non domestici, tenuti chiusi in gabbia, rappresenta un’attrattiva storica nel mondo dello spettacolo itinerante. Prima della diffusione dei mass media e dell’era della globalizzazione, gli animali esotici rappresentavano per il pubblico qualcosa di assolutamente sconosciuto, temibile e misterioso. Se fossimo in […]

    Leggi tutto >

  • Vittima e carnefice: l’ombra della morte che diventa spettacolo

    Vittima e carnefice: l’ombra della morte che diventa spettacolo

    Per quanto strano, esiste nella lingua tedesca la parola apfelschuss, che significa precisamente “colpire una mela”. Lo spettacolare numero di centrare con una freccia la mela appoggiata sulla testa di qualcuno ha probabilmente origini antichissime, che si perdono nel mito, addirittura antecedenti alla leggenda medievale di Guglielmo Tell, l’eroe nazionale svizzero che si narra dovette […]

    Leggi tutto >

  • Il pubblico del circo, frammentato e diviso

    Il pubblico del circo, frammentato e diviso

    Molta acqua è passata sotto i ponti, impetuosa e imprevedibile, da quando nel 1768 l’ufficiale di cavalleria britannico Philip Astley concepì per la prima volta uno spettacolo di circo in senso moderno. Il mondo del circo è cambiato, e ancora cambierà, come è giusto che sia, senza appigli a cui aggrapparsi per restare ancorati a […]

    Leggi tutto >

  • Arte circense e follia

    Arte circense e follia

    Il rapporto tra arte e follia è antico come il mondo: risale agli albori della nostra civiltà; ne parla già Platone nel Fedro, opera risalente al 370 a.C. Anche senza tornare agli antichi greci, tutti conoscono la geniale arte di Van Gogh, icona del genio folle, oppure ha sentito parlare di Alda Merini, poetessa che […]

    Leggi tutto >

  • Il nuovo clown tra risate, malinconia e terrore

    Il nuovo clown tra risate, malinconia e terrore

    La figura del clown con il trascorrere del tempo è molto cambiata nell’immaginario collettivo, e oggi non è più semplicemente legata alla spensieratezza e al divertimento. Per la verità non lo è mai stata del tutto: il clown ha sempre avuto un potenziale spaventoso, anche solo perché cambiare con il trucco i tratti del proprio […]

    Leggi tutto >

  • Alla ricerca dei nuovi clown bianchi

    Nella nostra epoca non è difficile incontrare un clown bianco, il problema è riconoscerlo. Sono clown nascosti, mascherati, che spesso sfuggono alla comprensione. Ma partiamo dall’inizio. Ho cominciato a interessarmi di clownerie ormai qualche anno fa, grazie a un vecchio libro ormai fuori commercio: “I clown” di Tristan Rémy, la cui prima edizione in lingua […]

    Leggi tutto >