Una serata all’insegna di allegria, divertimento e spensieratezza, quella passata al Circo Amedeo Orfei, giovedì 14 aprile, della squadra calcio ASD Reggio Calabria. Era presente la dirigenza, la squadra “Rosa” con il suo mister Ciccio Cozza e i “Juniores”. A fare gli onori di casa il patron del Circo, Lino Orfei con la sua famiglia, il cast artistico e tecnico. All’inizio dello spettacolo, dopo i dovuti ringraziamenti dallo parte dello staff tecnico della squadra e la consegna della maglietta amaranto a Lino Orfei, nonché la foto di rito con tutti gli artisti circensi e la squadra al gran completo, inizia lo spettacolo. Durante le esibizioni, principalmente al numero di Ramon Gonzales con “Le bolas argentine”, serviva uno spettatore del pubblico per poter proseguire il numero, lo possiamo definire anche… divertente. Ad essere chiamato in causa è stato proprio il mister della squadra e, come in un coro da stadio, da parte degli spettatori presenti lo incitarono per l’incoraggiamento.

Un grazie va al Presidente della squadra Mimmo Praticò assente per motivi personali, per la forte sensibilità avuta, al Direttore Generale di RTV Francesco Chindemi, per la pubblicità fatta al circo dall’emittente reggina. Ma, non per ultimo come ordine di importanza, ma è stato proprio lui il regista di ciò che accade “di bello” nei circhi che vengono a Reggio Calabria e nella provincia reggina, Clemente Corvo. Non nuovo a questo genere di sorprese, basta ricordare la Santa Messa organizzata al Circo Lidia Togni della famiglia Canestrelli-Togni, a Gioia Tauro e a Reggio Calabria.

È molto attendo alle esigenze degli amici circensi, standogli vicino con importanti iniziative soprattutto in questo periodo un po’ critico per il circo italiano a causa di un Disegno di Legge n.2287 presentato dal ministro dei beni e delle attività culturali Franceschini, in concerto con il ministro dell’Economia e delle Finanze Padoan il 16 marzo scorso, che prevede la “revisione delle disposizioni in tema di attività circensi, specificamente finalizzate alla graduale eliminazione dell’utilizzo degli animali nello svolgimento delle stesse”. Infatti, nella stessa serata di giovedì, Clemente, insieme a tutto cast, hanno iniziato la raccolta firme e dare inizio, anche qui in Calabria, la “petizione popolare per la tutela del circo classico con gli animali”, fortemente voluta dell’Ente Nazionale Circhi. La raccolta è continuata sera di sabato e di domenica. Su questo aspetto, anche Circus News, ha dato e darà il suo contributo e sostegno, grazie ai suoi più stretti collaboratori, Clemente Corvo, appunto, e Giuseppe Calarota.

Auspichiamo di cuore, che venga a prevalere il buon senso per il Circo tradizionale e, come diceva il grande Darix Togni "Fino a quando ci saranno bambini al mondo il Circo vivrà". 

Giuseppe Calarota