CARRARA. Il circo Millennium ha alzato il sipario e il primo spettacolo è andato in scena, o meglio sotto il tendono, la serata di venerdì.

Dopo le polemiche, o meglio le critiche di chi aveva contestato il fatto che gli animali (leoni, giraffe, dromedari e leonesse) venissero tenuto nel piazzale davanti al porto dove è stato posizionato il circo, lo spettacolo è andato avanti. Dopo naturalmente che dal Millenium è stata consegnata l’ultima certificazione mancante alla commissione di pubblici spettacoli di cui fanno parte Asl, vigili del fuoco e tecnici comunali. E proprio l’Asl aveva già certificato, nero su bianco, che gli animali stavano bene e che in quelle gabbie nello spazio davanti allo scalo marinello, il loro benessere è garantito. Così, a spettacoli iniziati (il Millennium si fermerà a Marina fino a sabato prossimo) il direttore del circo ringrazia Comune e Autorità portuale: «Per la collaborazione che abbiamo avuto».

E manda un messaggio chiaro all’assessore, con delega agli animali Massimiliano Bernardi, che proprio nei giorni scorsi aveva espresso, come sua opinione personale, un secco “no” al circo con animali, dicendo che un quel tipo di spettacoli andrebbe vietato. Creando una ulteriore polemica dopo quella sul social.

«Credo che sia stato ingiusto da parte dell’assessore colpire una intera categoria, gente che lavora e, come abbiamo dimostrato che è in regola con tutto – sottolinea il direttore – è una cosa che non ci ha certo fatto piacere, anche perché proprio l’assessore in questione era venuto al nostro circo per ben due volte durante i sopralluoghi dell’Asl e non ha trovato nulla da eccepire. Siamo in regola e facciamo spettacoli in tutta la Toscana».

Quello che mancava era solo una certificazione sulla struttura che è stata consegnata nel giro di poche ore, ottenendo così il disco verde per gli show.

Ma la polemica non sembra destinata a placarsi. A distanza arriva la replica dell’assessore Massimiliano Bernardi che sul circo sembra avere proprio le idee chiare.

«Io ribadisco quello che è il mio pensiero: il circo con gli animali è uno spettacolo che non va più fatto. Io la penso così, punto e basta – ribadisce l’assessore Bernardi – So bene che non si può vietare l’attendamento, ma faremo delle regole ancora più severe per evitare che questi spettacoli possano avere un futuro nel nostro territorio».