Si chiama Infierno il nuovo inedito spettacolo del Circo degli Orrori che si appresta ad esordire a Roma nell’area in viale Tor di Quinto domani alle ore 21.

Sarà Caronte ad attendere e traghettare le anime dannate nel luogo dove il tempo non si fermerà più, dove nulla si potrà più cambiare.Infierno promette di far sentire ai presenti le vene andare in ebollizione.

L’inedito spettacolo va in scena in anteprima nella Capitale ed è stato creato guardando indietro nel tempo, nel passato, come dimostrano la tematica, la messa in scena e il copione dello show, ispirandosi anche alla straordinaria opera dantesca della Divina Commedia. Una vera e propria ascesa negli inferi dei giorni danteschi. Uno spettacolo che associa tre importanti arti: teatro, circo e cabaret. Teatro perché racconta una storia ed utilizziamo un copione; Circo perché utilizziaquesta tecnica per realizzare e raccontare le storie mimate ed acrobaticamente sviluppate; Cabaret per la sensualità di alcune performance, per la sintonia e l'interazione con il pubblico, il contatto diretto e l’umore adatto agli adulti, fresco ed intelligente. Con quel pizzico di malizia che rende spassosa la sua durata.

L’ispirazione non sarà solo l’Inferno di Dante, ma anche una serie di pellicole horror che hanno fatto la storia della cinematografia mondiali.

L’ambiente è paragonabile ad un set cinematografico: si «trapassa» da un vecchio cimitero disperso nelle nebbie alla pista del circo, che a sua volta apre le porte ad un mondo di fuoco con sgradevoli odori di putrida carne e di anime impaurite.

Certi film rimasti nella nostra memoria ci sono serviti d'ispirazione, l’Inferno di Don Brown e ancora la pellicola che ha segnato un’epoca, quella di Dario Argento (che sarà presente allo show ndr.). Così ecco che il Diavolo Lucifero giocherà con le anime e Caronte le traghetterà nei vari gironi. In questo viaggio, si incontreranno anche i demoni e le anime peccatrici. Anche se é il Diavolo il pilastro principale sul quale poggia lo show, nell'Inferno esistono tanti altri personaggi, oltre a Caronte ci sarà Lumiere, il maggiordomo delle anime, Sebra la Vampira, Caccamo il clown puzzone e sporco, e acora Joy il clown, l’unico essere immortale. Sarà un viaggio attraverso i 7 peccati capitali e altrettanti 7 gironi dell'Inferno di Dante. Prima di aprire quella porta nessuna sapeva cosa fosse il peccato lussuria, gola, invidia, accidia, avarizia, superbia, ira…Tutti questi peccati compiuti in in un viaggio di sole 2 ore. Ad ognuno di questi peccatori il suo girone, la sua ultima pena da scontare.

Cosi ecco che la Lussuria sarà rappresentata dalla sexy danzatrice del vento che volerà sulle nostre teste prima che Caronte la traghetterà nel suo girone l'ottavo. Nel girone dei golosi nel quale il peccato di gola coincide con un desiderio d'appagamento immediato del corpo per mezzo di qualche cosa di materiale che provoca compiacimento. Sarà il nostro goffo maggiordomo Lumiere, che ha un rapporto col cibo problematico che lo ha investito in seri problemi legati alla sua esistenza. E ancora l'ira quì Caronte avrà un gran da fare con l'uomo di metallo quello che con la sua ira sfida la forza di gravità su di una ruota gigante. Sono tre indemoniate invece ad entrare nel girone dell'invidia. Tre fasce colorate di rosso tre teste appese che voleranno nell'alto del teatro nonostante la loro condanna perenne cercheranno ancora di sfidarsi…E poi ancora c'è l'Avarizia. E la condanna dell' avaro sarà il patibolo…qui due uomini forzuti vi faranno vivere alcuni attimi di ansia.

Il girone successivo è quello della Superbia dove incontriamio Devin atleta tagliato e tumefatto ma anche indemoniato cercherà di mettre in mostra quei muscoli tirati.E quindi l'Accidia dove i motocilisti dannati nella sfera infuocata ne incarnano a pieno il ruolo. Nello show vagheranno alcune anime dannate, zombie e vampiri, ma anche alcune appese per i capelli altre sorrette su di un trespolo dalla forza di un solo braccio. Repliche fino al 5 apile.