Il Royal Circus (Dell'Acqua): «Calabresi siete eccezionali!»

Riceviamo e pubblichiamo da Clemente Corvo.

Sono stato ospite, con immenso piacere, della famiglia Dell’Acqua, in occasione dell’ultimo spettacolo del circo Royal a Lamezia Terme, che ha decretato la chiusura della loro tournée in Calabria. E’ stata la classica ciliegina sulla torta, a conferma degli elevati indici di gradimento registrati e riconfermati dal notevolissimo afflusso di pubblico. Tutto ciò si è avverato nonostante nella stessa piazza, nelle scorse settimane, si fossero esibiti gli artisti di un altro circo di spessore; segnalo il dato relativo al fatto che nei cinque mesi di permanenza del circo Royal in Calabria, il totale dei presenti agli spettacoli è stato di circa 70.000 persone.

E…  pensare che la direzione del circo era scettica a riguardo del fatto che lo spettacolo potesse essere appetibile presso la nostra popolazione; oggi, dopo il successo riscosso e l’apprezzamento ricevuto, dichiarano sinceramente di lasciare a malincuore la terra di Calabria, proponendosi a presto di ritornare.

Mi permetto di osservare che la gente di Calabria è divenuta intenditrice in materia di spettacoli circensi, pertanto non sempre i nomi altisonanti, se non mettono in scena numeri di ottima fattura, riscuotono successo: quello che a larghe mani hanno colto gli artisti del circo Royal, avendo propinato sempre numeri di alta scuola circense. A rendere ancora più gradita la presenza, la circostanza che parte degli artisti che si esibivano fossero Calabresi, e precisamente di Gioia Tauro.

Al termine della tournee, il codirettore del circo: Loris Dell’Acqua, si è cosi espresso: «Siamo felici ed orgogliosi che i nostri sacrifici sono stati così marcatamente gratificanti. Per diversi anni abbiamo prediletto la costa Adriatica, snobbando quasi la Calabria ma dopo questa tournée ci siamo ricreduti; questa terra e le sue genti sono davvero uniche»

«La disponibilità, la civiltà, l’accoglienza, l’apprezzamento, il calore e la simpatia riscontrate nei Calabresi ci ha sbalordito:  CALABRESI SIETE ECCEZIONALI e vi prometto che presto torneremo fra voi.»

Chi scrive, a nome di tutta la gente di Calabria, gioisce ed incassa questi meravigliosi complimenti.

                                                                                                                                                  Clemente CORVO