Torna puntuale come ogni anno in ottobre il Festival Internazionale del Circo – città di Latina, giunto alla sua XVI edizione.

Manifestazione nata per volere di Giulio Montico, artista circense e uomo d’affari, che nel 2009  decise di organizzare una manifestazione che promuovesse il circo e desse la possibilità a tanti giovani artisti di incontrarsi e gareggiare tra loro sotto l’occhio attento di una giuria di esperti e rendersi visibili al grande pubblico.

In questi 16 anni il Festival Internazionale del Circo – Città di Latina ha ricevuto grandi riconoscimenti internazionali, entrando come membro nella Fédération Mondiale du Cirque di Montecarlo (patrocinata dalla Principessa Stéphanie di Monaco) e dell’ECA – European Circus Association, due dei maggiori organismi del mondo del circo, è ormai, insieme al circo di Montecarlo, uno degli eventi europei più importanti nel settore.

Dal 16 al 20 ottobre artisti da tutto il mondo si sfideranno per ricevere il primo premio, il Latina d’Oro, che verrà assegnato da una giuria tecnica formata dai massimi esponenti del settore e da una giuria critica formata dalla stampa di settore, stampa generalista e personaggi del mondo dello spettacolo, quest’anno la giuria critica sarà presieduta dalla showgirl Brigitta Boccoli, volto caro al mondo del circo.

In pista si scontreranno: acrobati, giocolieri, illusionisti, trapezisti e molti altri che mostreranno al pubblico come ormai l’arte circense sia un connubio tra atletica, danza, musica e altre discipline che impongono agli artisti grande rigore e prestanza fisica.

Tra questi gareggeranno giovani provenienti da tutto il mondo in rappresentanza delle varie discipline circensi: Il Duo Hand 2 Stand dal Canada, Martyn Chabry dal Belgio, il duo Dima & Dima russo-ucraino, il Duo A & A proveniente dagli Usa e dall’Ucraina, il trapezista Alex Michael dal Brasile, il duo tedesco dei Twin SpinNatalia Egorova Bouglione dalla Francia, l’equilibrista ucraina Tatiana, il connazionale Vitalii Kalinin e o per l’Italia il milanese Lord Nil e la romana Yasmine Dell’Acqua, il venezuelano Principe dei Clown Henry Ayala Jr., la svizzera Sheila Nicolodi,  il trio Stoian, i Clown Sterza, il duo israelo-tedesco Avital e Jochen, ben due numeri dal glorioso circo russo Rosgoscirk, la Zhejiang Troupe direttamente dalla Cina, la Troupe Galkynysh del Circo di Stato del Turkmenistan e i portoghesi Dias Brothers.

Come per le passate edizioni, non mancheranno iniziative collaterali al Circo, che approfondiscono e mostrano al pubblico l’interesse che suscita il mondo circense nelle altre arti: il Circo Expo, uno spazio espositivo a tema circense in cui fotografi, pittori, scultori e molti altri esporranno le proprie opere, e il Caffè Letterario a tema Circense dove si presenteranno libri, poesie e articoli di approfondimento sul mondo del circo, sui suoi protagonisti, sulla sua storia e sulle emozioni e riflessioni che tutto ciò  suscita negli autori.