Doveva sorgere nell’area di via Ponchielli la scuola del Circo Clap (una attività circense senza la presenza di animali), invece quella zona resterà di nuovo abbandonata a se stessa, «perchè la concessione con il Comune è risultata impossibile e troppo onerosa».

Si è risolto nel nulla, insomma, il “rapporto” nato tra l’ASD Scuola di circo Clap e l’amministrazione legnanese: «E’ stata Legnano ad invitarci – affermano Laura e Gianluca -. Il primo contatto è avvenuto con l’assessore alla cultura Francesca Raimondi. In seguito, abbiamo preso accordi verbali, mettendo in chiaro che nessuno delle due parti aveva denaro da spendere e poi, in poco tempo, ci siamo trovati davanti a un muro. Si, perchè la convenzione stipulata, che all’inizio sembrava solo una formalità, è diventata un ostacolo insormotabile. Noi addirittura avremmo dovuto pagare circa 8mila euro di Tosap. Non capiamo proprio come sia possibile che il Comune di Monza, così come quello di Arona, ci stanno venendo incontro, offrendoci un posto in comodato d’uso, senza spese, mentre a Legnano sia tutto così complicato».

La scuola circense avrebbe dovuto gestire lo spazio dove un tempo sorgeva un campetto di basket, con iniziative a scopo sociale, vale a dire attività ricreative, motorie, didattiche ed eventi destinati in particolare a bambini e giovani (qui un nostro precedente servizio): «Ci spiace – commentano ancora i due giovani artisti -. anche perchè abbiamo ricevuto e stiamo ricevendo ancora chiamate da diverse famiglie legnanesi interessate a iscrivere il proprio figlio. Secondo noi, la zona è davvero aperta a una realtà come la nostra».