Il tapiro è tra i più grandi mammiferi primitivi che esistono al mondo.

Alcune credenze popolari, per la loro strana forma, li associano al maiale o all’elefante.  Essi sono parenti molto stretti dei rinoceronti e dei cavalli.

Il tapiro è lungo dai 180 ai 250 cm, la sua coda è lunga dai 5 ai 10 cm, ed il peso varia dai 225 ai 300 kg.

Esso conduce una vita piuttosto solitaria. Si nutre di erba, frutta e foglie.

Il tapiro ha una corporatura tozza, con gli arti corti. La testa si estende in avanti ed il collo è corto. Il tapiro ha una sorta di proboscide che gli permette di fiutare le foglie ed i germogli migliori, di cui si nutre.

L’udito è abbastanza buono, mentre l’olfatto è molto più accentuato.

Siccome il tapiro è un animale notturno, la propria vista non è molto acuta, poiché possiedono degli occhi piccoli, per essere protetti dalle spine.

La pelle del tapiro è molto dura. La colorazione del manto è di colore marrone-grigiastra oppure marrone-rossastra. 

Le ulteriori curiosità sul tapiro sono le seguenti:

  • Quando mangia segue una traiettoria a zig-zag , muovendosi costantemente
  • E’ un ottimo nuotatore
  • Può trascorrere parecchio tempo in acqua per mangiare, per rimuovere i parassiti ed infine in caso di pericolo.
  • E’ un abile arrampicatore.

Le femmine sono fertili ogni due mesi. L’accoppiamento tra tapiri è anticipato da un corteggiamento molto rumoroso, durante il quale corrono in cerchio sempre più rapidamente annusandosi gli apparati riproduttivi e successivamente si mordono a vicenda le orecchie, le zampe ed i fianchi.

Prima di partorire, la madre trova un luogo protetto per far nascere il proprio cucciolo. La gestazione di un tapiro in cattività può durare circa 398 giorni. La riproduzione può avvenire all’incirca dai 2 ai 3 anni.

Un tapiro in cattività ha una durata di vita di circa 30 anni.

Questa settimana proponiamo la foto del tapiro del circo acquatico Denji Show, scattata dal nostro collaboratore Nicola della Calce, a gennaio del 2013.

In aggiunta proponiamo:

  1. La foto del cucciolo di tapiro nato al “Parco Faunistico Cappeller” a Cartigliano (VI) ad agosto del 2012.
  2. La foto dei tapiro nato al Bioparco di Roma nel 2009.