Riceviamo da Clemente Corvo, amico del Circo calabrese, e pubblichiamo il seguente articolo.

La scorsa domenica, con immenso piacere sono stato ospite della famiglia Dell’Acqua a Catanzaro, dove ho assistito allo spettacolo del loro circo: il “Royal”.

Sapevo che avrei visto un bello spettacolo, ma francamente non immaginavo di assistere ad un vero festival del Circo, tenuto conto anche della stagione calda, periodo in cui per logistiche dettate dalle particolari non agevoli temperature, si tende a presentare numeri più brevi e  meno complessi.

Oltre dieci giovanissimi artisti provenienti dalle varie accademie circensi, alcuni di loro addirittura premiati al Festival Internazionale di Monte Carlo, presentano svariati numeri di notevole fattura tecnico-artistica.
Ottime le riprese del Clown Ridolini (Elder Dell’Acqua), che con i suoi interventi appassiona piccoli e grandi.

Eccezionale l’esotico, un vero zoo viaggiante, per  il cui sostentamento la Famiglia Dell’Acqua non bada alle elevate spese di gestione, questo a sugello del fatto che quando si crede in ciò che si fa, la passione sovrasta l’interesse economico, pertanto il grande circo con gli animali presenta in pista: cavalli, cammelli, dromedari, lama, struzzi, zebre, emù, bisonti, giraffa, leoni, tigri ed inoltre l’ippopotamo più grande d’Europa.

Certo che noi tutti Calabresi potremo ammirare le prestazioni di questo Grande Circo, visto che dopo ben vent’anni il Circo Royal ritorna in tournée in Calabria, esprimo con orgoglio che lo stesso sosterà il prossimo autunno nella mia città ovvero Gioia Tauro. Qui sia noi Gioiesi che i cittadini di tutta la piana, ormai veri intenditori di grandi spettacoli circensi, potremo apprezzare il grande spettacolo fornito da questo circo che, anche se poco risonante in quanto a ragione sociale, avrà modo di farsi apprezzare da noi Calabresi nella sua totale valenza: ovvero Circo di Prima Categoria.
Non lasciamoci sfuggire questa occasione, avremo modo di assistere ad un grande evento.

Clemente CORVO