Dolcezza, in una sola parola. Alla quale si accompagna quel granello di semplicità, spesso prezioso artificio, che fa grande l’amore, qualsiasi genere di amore. Al nuovo singolo di George Michael, “Let Her Down Easy”, si lega un videoclip diretto da Vaughan Arnell, uno dei registi di video musicali più innovativi del Regno Unito, che ha già lavorato con l’artista greco al video di “Outside” (1998), oltre che con artisti del calibro di Robbie Williams, Spice Girls e One Direction. In questo caso è il circo l’ambientazione scelta per le riprese: a tutto fa da sfondo la bellezza della mora ed esile protagonista.

“Let Her Down Easy” Il brano era in origine un grande successo di Terence Trent D’Arby, adesso George Michael consegna a “Let Her Down Easy” quella luce che meritava da tempo. Una parte dello stesso album “Symphonica” sarà colorata da cover di spessore, momenti intensi e pieni di ispirazione. Tra queste anche “The First Time Ever I Saw Your Face” di Ewan MacColl e “My Baby Just Cares For Me” di Nina Simone, senza dimenticare “Idol” di Elton John. Ma torniamo al videoclip. In bianco e nero: Hannah Jahes è la protagonista, una modella selezionata fra le oltre 3mila che avevano fatto la fila per comparire nel video di George Michael. “Let her down easy” è il primo estratto di “Symphonica”, nuovo album dell’ex Wham! che uscirà il prossimo 18 marzo.

.

 

Un videoclip, quello di “Let Her Down Easy”, che sembra fatto apposta per mettere in luce la giovane donna che emoziona al primo sguardo. Il suo interlocutore e tutto il pubblico da casa. C’è amore, c’è curiosità, c’è attesa in questo nuovo videoclip di George Michael: il circo che diventa luogo a sé, regno di sentimenti contrastati (dal riso amaro di un clown al balletto d’una coppia che volteggia per aria). “Easy” è la parola che mena le danze e governa il canto: ciliegina sulla torta quel movimento lento e sensuale che accompagna lei durante il suo svestirsi. Quella camicia in stand-by tiene in ostaggio l’occhio dello spettatore, dolcemente.