Alle Serre di Grugliasco le principali discipline del circo si intrecciano in “Souk”: movimento di corpi, di sguardi, di sorrisi volutamente mancati

Allora si decide che il teatro è sogno, e che dall’evanescenza di un palco, in cui la nebbia si mescola alla luce, si possa materializzare la forza prorompende di una giovinezza offerta in dono quale spettacolo di se medesima. Prima ancora di suggerire una storia, o una situazione o un ambiente è il dinamismo a pervadere e conquistare. Movimento di corpi, di sguardi, di sorrisi volutamente mancati. Anche le pause, rapide, istantanee, null’altro sono che preludio di esplosione, di altro movimento, concitato e quindi rarefatto, poi elegante, ipnotico, seducente: complici luci sapienti dal taglio caravaggesco. 

In questo risiede il nerbo di “Souk” – felicissimo incontro tra Cirko Vertigo e i Sonics – nel gioco dello spazio riempito dal movimento: non danza, ma un fluttuare cinetico di corpi, dove scene e controscene si fondono per comporre quadri in divenire. Le principali discipline del circo – dalla giocoleria all’equilibrismo, dall’acrobatica al contorsionismo – sono assorbite in questa rimensione e quasi ricreate, per cui i numeri chiusi spariscono e così pure le azioni di servizio, per riconsegnare un gioco di fluente coralità.
È praticamente impossibile non rimanere coinvolti dalla bellezza e dalla vitalità dei quindici giovani artisti provenienti un po’ da tutto il mondo  e qui confluiti per dar anima e corpo a un mercato fantasmagorico alludente all’Oriente, dove la loro gioia è la gioia del pubblico.

Citarli tutti è solo doveroso: Rio Ballerani, Hemda Ben Zvi, Celine Bulteau, Diego Contreras, David Diez Mendez, Mariana Fernandez Prieto, Amedeo Garri, Antonio Giuliano, Amir Guetta, Vladimir Jezic, Lucie Levasseur, Louise Marchand, Elisa Mutto, Giulia Rosolen, Tomas Vaclavek. Da vedere.

SOUK, ideazione e regia Alessandro Pietrolini; team creativo Sonics (Ileana Prudente, Viola Cappelli, Micol Veglia, Claudio Bertolino, Irene Chiarle); maestri del circo Arian Miluka e Silvia Francioni; make up Sara Albini; luci e fonica Monica Olivieri e Massimo Vesco. Produzione Sonics – Cirko Vertigo.
Lo spettacolo, proposto nell’ambito della stagione Eccentrika di Cirko Vertigo, rimarrà in scena al Teatro Le Serre di Grugliasco fino alla notte di Capodanno con replica speciale il 6 gnnaio.
Info e prenotazioni 327/7423350 – 011/0714488.

torino.repubblica.it