CAMBIO PASSWORD
Compila i campi seguenti per cambiare la tua password.

La tua password può contenere da 5 a 18 caratteri e deve essere più sicura possibile.




LOGIN

Entra con Facebook

Connettiti a Circus News con un click, ottenendo le informazioni necessarie direttamente dal tuo profilo Facebook!

Il club dei gagi è uno spazio aperto a tutti: invia le tue discussioni, commenta e discuti tutto ciò che ruota intorno al circo!

Puoi anche pubblicare un annuncio se scambi materiale come locandine, biglietti o qualsiasi altri oggetto inerente il circo

2500 caratteri rimanenti
Annulla
salvatore2001 » 2 giorni fa
Ciao a tutti vorrei fare a tutti una domanda e spero che tutti mi diano una risposta .
Per voi quali caratteristiche (stile show, strutture, gestione...ecc) deve avere un circo tradizionale per essere "perfetto" o almeno che riesca ad avere un ampio gradimento da parte del pubblico della critica e riuscire a riscattare il settore?
chapiteau salvatore2001 » 2 giorni fa
Ciao, ci sono esempi di complessi medio grandi italiani che lavorano bene sia per qualità che per risposta del pubblico (sarà un rapporto di causa effetto?) ma a mio avviso si è talmente degenerati negli scorsi decenni che riscattarsi è molto dura. Le caratteristiche sono ambiente curato, numeri ben eseguiti e preferibilmente innovativi, con almeno un accenno di regia. E soprattutto rispetto del pubblico in tutto: dall'accoglienza alle insegne usate.
LucaVicenza chapiteau » 19 ore fa
Condivido e scrivo Medrano per la tradizione....Circo Apollo Nando Orfei....Circo Mamma mia con i due fratelli trapezisti....Le ambientazioni degli animali andrebbero curate...Non puoi lasciarli in carri da trasporto che sembrano destinati al macello...Montando i recinti esterni curarne di più proprio l'ambientazione....Poi dentro comfort per il pubblico a partire già dalla zona accoglienza...Prendere numeri di spessore che arrivano dai Festival...Ok i numeri di famiglia ma dare qualcosa di più all'insieme dello spettacolo che andrebbe curato....impianto audio che non gracchia magari...Luci che illuminano e creano atmosfera no funeree da cimitero che alimentano lo scetticismo
Gagio-51 chapiteau » 2 giorni fa
Meglio di cosi' non e' possibile rispondere,condivido il tutto.
A parer mio un esempio di circo,seppur senza animali,con la C maiuscola e' lo svizzero conelli-
http://www.circus-conelli.ch/
bravo/ciao.chapiteau
chapiteau Gagio-51 » 1 giorni fa
Ciao Gagio-51, grazie dell'appoggio. Già che sei di Legnano mi farebbe piacere incontrarti. Invito esteso anche a eventuali altri "gagi"della zona.
Gagio-51 chapiteau » 14 ore fa
Volentieri,purtroppo per motivi di salute non posso allontanarmi molto,propongo non solo a te ma anche agli amici e amiche residenti nel milanese,un ritrovo in occasione della presenza di un circo (grande o piccolo non importa) nell'alto milanese/cominciamo a vedere chi e' d'accordo ok? Un abbraccio-
scaramacai salvatore2001 » 2 giorni fa
http://www.roncalli.de/
carmine Gagio-51 » 6 giorni fa
Buccioni parla di un intero settore destinato alla morte senza animali ma guardando i numeri mi sembra già un settore bello che andato: 14 milioni spesi per biglietti(di cui 7 milioni in Lombardia e presumo in larga parte per il Soleil) da dividersi tra 150 (o giù di lì) complessi.
Ha senso ancora parlare di animali nei circhi?
Luke carmine » 6 giorni fa
In queste cifre stà la morte del Circo Italiano e chi le sbandiera è talmente fuori dal mondo che non sa neppure cosa significhi. Anche facendo finta che questi soldi fossero solo dei Circhi tradizionali risulterebbe che ogni complesso di questi 150 incasserebbe 90.000 € all'anno. Ebbene chiunque ha un'azienda sa che con 7.500 € al mese e cioè 1.800 € a settimana non puoi stare in piedi. Sempre ammettendo che sia tutto in parti uguali perchè è più facile che un grande ne incassi 3000 ed un piccolo 600 ... quindi vuol dire che nessuno di loro può stare in piedi a lungo. Ecco quindi Mario Saly etc. etc. ed i grandi che si salvano con le loro altre attività diminuendo sempre di più il tempo e le risorse per il circo. Naturalmente tutto ciò è niente rispetto al problema degli animalisti e di 4 esotici spelacchiati
Gagio-51 carmine » 6 giorni fa
Ha un senso......(pre)- occuparsi ancora delle esternazioni di Buccioni ????
carmine Gagio-51 » 6 giorni fa
Appunto, non ha nessun senso! Non ha senso continuare a difendere l'indifendibile (animali e soggetti che, diciamo la verità, spesso sono sulle pagine di cronaca per maltrattamenti). E' finita l'epoca del circo che meraviglia i bambini, il circo favola...suvvia! E' ora di prenderne atto e di andare avanti!
chapiteau » 7 giorni fa
In estate tra caldo e partenze spesso ci si distrae mentre si votano provvedimenti molto importanti. Il ddl promosso da Franceschini potrebbe porre fine al circo con gli animali. Non vorrei discutere in modo fazioso, ma discutere sì tra quanti animano questo spazio. Premetto che animali mal tenuti in ambienti tristi non sono arte. Ma qual è la vostra opinione senza fanatismi circofili? Come immaginate il circo dell'immediato futuro?
Luke chapiteau » 7 giorni fa
L'errore è proprio di fondo... il vero problema del circo non è questo decreto (guarda caso le imprese che funzionano maggiormente nell'entartainment circense non hanno un animale, Knie non ha una gabbia da anni e molla gli elefanti, Krone ha la gabbia e gli elefanti solo perchè chi li manda è di famiglia) bensì la disaffezione del pubblico e i mezzucci dei dritti. E' molto più facile prendere, per il figlio del direttore, un numero già formato di leoni ed indebitarsi piuttosto che lavorare su lui e farlo diventare artista. Quindi poi sei costretto a difendere questo tipo di circo perchè devi i soldi a destra e manca. Se la tendenza generale è animalista qualcosa vorrà dire... sembra di rivivere le discussioni tra quelli che odiavano i cellulari e chi no... cioè ti potranno piacere le cabine telefoniche ma non puoi fermare il progresso ed obbligare gli altri a non usarli perchè tu sei contrario. Se poi gli "altri" fondano il partito animalista ed arruolano, tra gli ultimi, Berlusconi e tu ti difendi con Sgarbi e Giovanardi è un pò come fare la guerra alla bomba atomica con la fionda. Basta uscire dall'Italia ed il circo dell'immediato futuro è già lì da vedere... strutture belle, spettacoli di qualità e abbandono, rapido o più lento non importa, dei numeri d'animali. Questo vuole la gente. Anche perchè in Italia le persone non vanno al circo tradizionale ma hanno riempito per un mese e mezzo gli spettacoli del Soleil a Roma... forse sarebbe meglio meditare su questo piuttosto che difendere l'indifendibile
LucaVicenza Luke » 6 giorni fa
Condivido e sottoscrivo ogni ragionamento!!!Quando da bambino mi avvicinai al mondo del circo era perché impazzivo a vedere gli animali esotici...Sono cresciuto e continuando ad andare al circo la mia attenzione si è' spostata negli anni sulle condizioni di detenzione e sugli esercizi che vengono fatti fare in pista...Anche lì' c'è un vasto campionario,anche chi in presenza del pubblico picchia duro di frusta,bastone o altro che sappiamo bene dai....Anni fa vedere il debut di un elefante mi piaceva ora mi fa tristezza non riesco ad apprezzarlo....Si cambia....Possiamo continuare a dire W il Circo con gli animali ma se i numeri(inteso come biglietti venduti) non ci danno ragione non serve a nulla....Si potrebbero concedere cavalli,pappagalli,cammelli,lama,zebre....io sarei favorevole....È' vero che tutti i felini presenti non li puoi sbattere in uno zoo o riserva perché si sono riprodotti negli anni...Il gusto del pubblico è' cambiato e questo è' innegabile....La riduzione dei complessi a poche unità pero' di spessore e' una buona idea...Sai che se arriva quel BIG Circo magari anche con animali con ingredienti che pescano anche alla tradizione ma con uno standard di qualità(vedi organizzazione Krone)vado a vederlo perché merita e non m'incazzo quando esco...
Gagio-51 Luke » 6 giorni fa
ESATTO ! CONDIVIDO IN PIENO CIAO LUKE
chapiteau Luke » 7 giorni fa
Pienamente d'accordo; la domanda è posta per sollecitare commenti e ravvivare un po' il muro. Buccioni di fatto difende uno stile si vita ma il gusto estetico e la concezione di arte non restano immutabili nei secoli. Con la testardaggine non stai al passo del mondo.
Luke chapiteau » 7 giorni fa
Il vero nemico del circo si chiama pubblico... quello che non va più agli spettacoli. E' inutile difendere ciò che non ha più ragione d'essere. Basta fare 2 conti: se in un anno vengono in 1000 a vedere il circo tradizionale italiano vuol dire che quello è il tuo bacino d'utenza, è inutile rivangare il passato... i tempi sono cambiati, ora ci sono solo quelli. Quindi o fai qualcosa di diverso per attirare gli altri (e questo diverso va nella direzione animalista ... giusto o sbagliato che sia... questi sono fatti inconfutabili) oppure ti fai bastare questi mille e vivi da poveraccio... oppure ancora... se vuoi vivere un pò meglio... diminuisci l'offerta per questi 1000 ed invece di dargli 100 circhi gliene dai solo 10 . Questo è un altro modo per ripartire: diminuire i soggetti ed aumentare la qualità sperando che lo zoccolo duro dei 1000 riesca a coinvolgere qualcuno in più
Rosso3 Luke » 6 giorni fa
Per aumentare la qualita' ci vogliono competenza, professionalita' e cultura adatta. Dove regna l' approssimazione e il vuoto creativo, diventa praticamente impossibile qualsiasi soluzione. L'ultimo scampolo di credibilita' e' svanito da decenni, ed e' da allora che si combatte con la fionda (per citare il bell'esempio di Luke). La riduzione dei complessi e' inevitabile e, solo il supporto di persone preparate fuori dalla cerchia sei soliti noti (magari lo stato anziche' dare contributi inefficaci potrebbe sostenere una soluzione del genere), potrebbe salvare il salvabile.
LucaVicenza » 12 giorni fa
Incoraggiamo quindi i gestori di questo sito a non mollare questa passione e servizio visti i risultati che circolano....Forzaaa!!!
antonio1956 » 14 giorni fa
Come mai il sito Cirsfans non aggiorna più ne le news ne le tourneè, hanno chiuso il sito?
Lucio antonio1956 » 12 giorni fa
Hanno chiuso baracca. Ve lo dicevo che stava andando tutto allo sfascio
tactical Lucio » 12 giorni fa
Salve,sai dirmi se il sito è gestito da semplici appassionati o da qualcuno del settore ?
antonio1956 tactical » 10 giorni fa
secondo me appasionati, ma molto vicini al mondo circense, mi pare che il curatore princiapale sia Stefano Ricci
LucaVicenza antonio1956 » 9 giorni fa
Hanno appena aggiornato due notizie....Riapre in Friuli il Circo Bellucci in collaborazione con Kevin Niemen...Circo con parecchi animali che poi sicuramente arriverà sulle coste....friulane e venete...
Luke antonio1956 » 10 giorni fa
Luciano Ricci (cura la parte tournè). Il responsabile è Gaetano Pappalardo mentre altri collaboratori sono:
Stefano Bracchi, Maurizio Colombo, Dario Duranti, Maurizio Tramonti e Antonio Vanoli. Sono tutti appassionati e nessuno proviene dall'ambiente circense
tactical antonio1956 » 10 giorni fa
Capito,grazie
LucaVicenza antonio1956 » 14 giorni fa
Notizie ferme al 28/05.....Ho capito che il settore è' in crisi ma non credo manchino notizie da diffondere....Qualcosa di strano effettivamente c'è'......
antonio1956 LucaVicenza » 14 giorni fa
Infatti, le tourneè vanno avanti, notizie credo ve ne siano, ma probabilmente chi segue gli aggiornamenti sarà impegnato in altro....
Rob » 24 giorni fa
Oggi, facendo il log in, un pop up mi informava che avrei dovuto fare una nuova registrazione e cambiare password. Mi si richiedeva il nome dell'utente oppure l'indirizzo mail al quale una notificazione sarebbe stata inviata al mio indirizzo e con quella avrei dovuto procedere con un nuovo password. La notificazione era giustificata per evitare spam. C'e' qualcuno che puo confermare la regolarita' della richiesta, oppure vi e' qualcos'altro dietro?
SimoneSadocco Rob » 20 giorni fa
Hai più riscontrato questo tipo di problema?
Luke » 28 giorni fa
Quindi anche Circusfans si adegua allo splendido stato di forma del circo italiano... ahahahahaha
Gagio-51 Luke » 28 giorni fa
CIAO/Luke,scusami ma spiega meglio
Luke Gagio-51 » 27 giorni fa
Sito ormai fermo da oltre un mese... 7 notizie pubblicate a maggio e tournè ferme alla prima settimana, sempre di maggio
scaramacai Luke » 26 giorni fa
Hai perfettamente ragione. Del resto l'ordine imperante nell'ambito circusfaz è sempre stato quello di rimanere nell'angusto solco del circo italiano; guai provare ad uscire dai ranghi! Stesso discorso vale purtroppo per tutta quella schiera di inossidabili seguaci capaci soltanto di seguire la scia a qualunque costo. I risultati parlano da soli, ma temo che ormai sia troppo tardi per tutti.
Rob scaramacai » 25 giorni fa
Hanno deciso di seppellire le brutte notizie.
scaramacai Rob » 25 giorni fa
Già ...
Un tempo te la cavavi con qualche foto degli esterni, una bella storiella (magari spagnola), un paio di cerimonie e poco altro; le gravi omissioni passavano inosservate ai più. Oggi non sai più dove girarti perché la coperta è striminzita.
furia13 » 29 giorni fa
Il circo di Vienna a cambiato il tendone, ma è uguale a quello vecchio. Dai un cambiamento a tutto oppure non cambiate niente.
gaggiostanco furia13 » 10 giorni fa
lo avranno cambiato perché era vecchio e logoro ,non è detto che ogni volta si deva cambiare tutte le tende, i colori dei mezzi, la pubblicità .... cosi tanto per darsi una "rinnovata".... ..ci vogliono decine e decine di migliaia di euro per operazioni del genere...
salvatore2001 Gagio-51 » 28 giorni fa
E' chiaro che questo articolo non è stato scritto da qualcuno che conosce davvero il circo, perchè ,com è ormai risaputo la maggiore utenza degli show circensi è formata da famiglie che portano i propri figli a "vedere gli animali".Quindi la sfida vera dovrebbe essere , cercare di trovare nuovi modi di portare in pista gli animali senza intaccare la sensibilità degli amanti degli animali . in questo potrebbe aiutare prendere spunto da alcuni numeri creati in russia e asia(che pur non brillando per la detenzione riescono a trovare nuovi modi di presentare questi numeri in maniera sempre originale e diversa) ,che se ben adattati potrebbero essere la risposta al desiderio del pubblico circense di vedere gli animali .Inoltre io ritengo importante cercare di arricchire lo show con discipline differenti da quelle tradizionali ma rimanere sempre nel ottica che di uno spettacolo circense si tratta ,e va trattato da tale. E comunque mi trovo d accordo con il messagio di "Rob" di qualche giorno fa ,che mancanza di contenuti ,significati ,innovazione ed apertura al mondo esterno vadano a penalizare fortemente questo settore già tanto in crisi
chapiteau salvatore2001 » 28 giorni fa
È anche vero che i figli degli animalisti lo diventano a loro volta. Non è più scontato che ai bambini piacciano gli animali al circo. Oggi fa incassi l'evento e i circhi tradizionali non sanno creare l'attesa dell'evento. Tutte le discipline circensi sono da reinterpretare a partire dalla comicità. Il pubblico è esigente e riconosce certo squallore sin dal manifesto senza neppure dover passarci davanti.
LucaVicenza chapiteau » 27 giorni fa
Concordo in pieno!!!Il pensiero dilaga....Documentari,articoli....Clown che ti senti preso per il culo a stare li' seduto a guardarli ed aver pagato non perché ti coinvolgono in qualche sketch ma perché ti annoiano..I clown dovrebbero essere un ingrediente fondamentale dello spettacolo che invoca alla tradizione ma non ci s'improvvisa dall'oggi al domani...Si deve essere clown!!Per tenere bene gli animali bisogna investire "due palanche" come dicono in Liguria ma bisognava farlo per tempo prima che esplodesse il caos..Invece già in visita agli zoo di molti circhi viene la depressione a vedere elefanti che ciondolano nervosamente oscillando la testa a destra e sinistra...sinistra e destra...Dromedari zozzi...cavalli idem...E' finita un'epoca e secondo me bisogna rendersene conto...Parto dal mio gusto...Da ragazzino se vedevo un elefante alzarsi sulle zampe posteriori a comando non mi faceva effetto..Oggi mi fa una brutta sensazione...non mi piace ne' diverte più..si cambia
carmine » 1 mesi fa
Ma la "raccolta fondi" per il circo in difficoltà ha avuto l'esito sperato da Buccioni?
Gagio-51 » 1 mesi fa
Domani,ultimo spettacolo del circo barnum .! https://www.avvenire.it/mondo/pagine/barnum
Rob Gagio-51 » 1 mesi fa
Sono in molti a recriminare i posti di lavoro persi e i disoccupati che avranno difficolta' a reinserirsi in una attivita' in declino. Prima del Barnum, sarebbe bene ricordare anche la chiusura di un altro veterano del circo americano, il Cole Bros Circus avvenuta nel 2016.
Fa tuttavia ancora notizia il licenziamento di 400 operatori del Cirque du Soleil, una necessita' dovuta al pensionamento di spettacoli quali Saltimbanco e Alegria e a problemi imprevedibili come lo tsunami e il terremoto in Giappone e la crisi economica.
Eppure il Barnum sembra essere al di sopra delle critiche perche... la colpa ricadrebbe sugli animalisti. Se la Feld Entertainment avesse avuto l'intenzione di salvare una parte del business circense e con esso posti di lavoro, avrebbe potuto chiudere una unita' e migliorare lo spettacolo della sola unita' rimasta. Invece di accumulare debiti con una attivita' fallimentare come la Gold Unit, avrebbero dovuto cessarla gia nel 2000 quando Kaleidoscope chiuse per fallimento e Bellobration non fece risalire le quotazioni. Se il declino degli spettatori era cosi' evidente, meno di 5000 spettatori in arene dalla capienza 60-70000, la Feld avrebbe dovuto scegliere luoghi piu' piccoli o tornare al tendone. Invece hanno preferito concentrarsi sulle produzioni Disney, i motor show e il teatro.
Al contrario il Cirque du Soleil continua a produrre spettacoli circensi sotto il tendone e stabili in Messico, Russia, Cina e Francia. Collaborazioni con Club Med, Ventana Holidays, Crociere e parchi divertimenti come Fuerte Ventura in Spagna. Continuando ad assumere artisti e operai di ogni genere. E questo non fa notizia, anzi, proprio recentemente, per perorare la sopravvivenza degli animali nei circhi, Buccioni non ha esitato a ricordare le difficolta' finanziarie del Cirque du Soleil e il licenziamento dei 400 lavoratori avvenuta circa 10 anni fa!
E' bene ricordare che Buccioni et al esultarono quando la PETA pago' $25milllioni alla Feld dopo anni di lotta contro il Ringling Bros e il maltrattamento degli animali e gli elefanti in primis. Nessuno parlo' della multa da $250000 e mollte altre pagate o patteggiate coi giudici e nemmeno della mossa inusuale per la PETA. Sicuramente i migliori soldi pagati dalle associazioni animaliste prima per il ritiro degli elefanti e poi per la chiusura del circo stesso. Feld Entertainment ha chiuso salvando la faccia, incassando $25millioni di buonuscita e mandando sul lastrico migliaia di impiegati disoccupati!
Rob Gagio-51 » 1 mesi fa
Mi sembra la dscrizione di un mondo ideale idealizzato che vive al di fuori del mondo reale. Eliminando l'aspetto romantico, gli affezionati si riducono. Io penso che, non avendo (il circo) un linguaggio e una narrativa nel suo spettacolo, mancando di un messaggio, difficilmente riesce ad aprirsi ad una nuova generazione. E la nuova e' figlia della precedente che aveva gia rifiutato il circo tradizionale. Tuttavia, quella descritta, e' un circo d'altri tempi, come l'autore ci tiene a precisare, un circo che vive nella famiglia e si tramanda nella famiglia una tradizione che si perpetua quando l'80% dei matrimoni sono perpetuati fra circensi. Non e' il caso del circo odierno, in lotta con se stesso fra apertura e intransigenza perche', anche nel circo sono arrivate le nuove generazioni. Significa, circense si', ma con gli agi dellla vita del fuori. E con questo il circo ha perso l'aurea del mistero, del romanticismo, del sogno. E ha aggiunto tutti i vizi e peccati dei comuni mortali. Cio che resta del circo e' una specie di limbo, una zona franca, una terra di nessuno dove modernismo e tradizione, non convive ma si scontra. E si scontra con i nuovi parametri e concezioni sugli spettacoli e le nuove forme di spettacolo, il modo di vivere girovagando in contrasto con gli agi della vita dei fermi, e ovviamenti gli animali visti dai circensi e tutti i cambiamenti e concezioni riguardanti questi ultimi ma rifiutati dai circensi. Uno spettacolo del Cirque du soleil non verra mai accettato dal circo tradizionale perche non prodotto da una famiglia circense tradizionale. Un circo senza animali non sara' circo perche' la famiglia circense tradizionale non ha mai fatto circo senza animali. Il circo tradizionale morira o semplicemente sopravvivera' ma senza animali. Cio che cambiera' saranno quei fondi che invece di essere riversati sulle carovane e i tendoni nuovi dovranno finanziare gli spettacoli. Non dimentichiamoci che FUS e' il fondo unico per lo spettacolo e non per i tendoni e le carovane.
Luke » 2 mesi fa
Tanti bei discorsi (a parte che farti rappresentare da Sgarbi e Giovanardi non so quanto bene ti possa fare... ahahahahaah) e poi a 2 giorni di distanza ecco la vera realtà del circo italiano... un complesso che non ha neppure 50 € in cassa... e non ha accesso a nessun credito tradizionale, neppure quello dei parenti ... vai di "catena di solidarietà" ... (ah... la cosa fantastica è che bisogna fare una colletta per permettere a questo di muoversi e raggiungere altro complesso.... quindi si presume che neppure l'altro complesso navighi in splendide acque visto che non ha nulla d'anticipare... mah... oppure dobbiamo pensare che sia l'ennesima "drittata" del fenomeno in questione???)
http://www.circo.it/sos-circo-in-eccezionale-difficolta-catena-di-solidarieta/
Gagio-51 Luke » 2 mesi fa
Se non sbaglio ci sono dei fondi messi a disposizione dal ministero,per dimostrate difficolta'/sinistri ecc.l'enc potrebbe anticipare una somma e poi farsela rendere quando saranno elargiti ,parimenti in condizioni analoghe diversi dritti non potendo utilizzare la struttura,si adattano con le scuole,le postegge,ecc-e' una questione di dignita' e volonta' a parer mio.
Luke Gagio-51 » 2 mesi fa
Non penso che il signore in questione abbia un pedigree che gli consenta di accedere a qualsiasi aiuto statale ... anzi... mi sa che è lo stato che glieli chiede....quanto alle casse dell'Ente... uhmmm la vedo dura ... visto che più e più volte è stato rimarcato che pagano in pochi...ma in compenso chi è in arretrato con le quote parla tantissimo.
carmine Luke » 2 mesi fa
Non hanno nemmeno il coraggio di metterci la faccia. Chiedi soldi senza dire a chi servono.
chapiteau carmine » 2 mesi fa
L'anonimato è di certo una forma di discrezione. Di chi si possa trattare è intuibile.
Luke chapiteau » 2 mesi fa
si potrebbe anche chiamare vergogna ... visti i servigi resi al mondo del circo da questa persona. A parte che, a quanto mi risulta, il sig. Mario Saly di amici all'interno dello spettacolo viaggiante ne ha ben pochi (almeno a parole... e ai si dice) e, tra l'altro, mi pare non sia neppure dell'Ente. Ed aggiungerei il fatto che, visto che il problema più grosso dell'Ente è appunto quello di avere soci in regola con la quota annuale, non è difficile capire come finirà la cosa
carmine chapiteau » 2 mesi fa
Per chi è del settore sicuramente. Per chi guarda da fuori è un pò complicato
carmine » 2 mesi fa
Ho visto lo spettacolo del Cirque du Soleil...è inutile fare paragoni.
Gagio-51 » 2 mesi fa
Manifestazione pro circo con animali,Buccioni And Giovanardi (sing.!)li avranno ascoltati i senatori.???
http://www.studiocataldi.it/articoli/26004-addio-animali-nei-circhi-arriva-la-legge.asp
gaggiostanco Gagio-51 » 2 mesi fa
li hanno ascoltati stai tranquillo....
Gianluca » 2 mesi fa
Alla fine sono andato a vedere il circo di Montecarlo Nicolay , devo dire che nel complesso lo spettacolo nella sua semplicità non'e ' stato malvagio , con numeri di magia , fascie aeree , trasformismo , un numero di gabbia con le tigri, insomma mi aspettavo peggio ma seppur numeri visti e rivisti abbiamo passato un paio d'ore piacevoli . Poi il circo ha sempre il suo fascino e qualsiasi cosa accade sotto a quel tendone a me piace sempre
salvatore2001 Gianluca » 2 mesi fa
sono contento che non sei rimasto deluso come è successo a me........comunque hai fattto la tessera C.A.de.C. o ancora no ?
Gianluca salvatore2001 » 2 mesi fa
Ciao Salvatore scusa il ritardo con cui ti rispondo , ancora non ho fatto la tessera ma è una cosa che vorrei fare nel giro di poco tempo .
Luke » 2 mesi fa
Bucciò sa sempre come scegliere le persone giuste al momento giusto... mi sa che Giovanardi ha problemi più gravi che perorare la causa del circo... ahahahahaha

http://espresso.repubblica.it/palazzo/2017/04/27/news/il-senatore-giovanardi-furioso-il-prefetto-e-un-coniglio-chiedero-la-sua-testa-1.300344?ref=RHRR-BE
Gagio-51 » 2 mesi fa
Dal 30 aprile a Roma=cirque .du soleil (amaluna)
https://www.cirquedusoleil.com/it/amaluna
Gianluca » 2 mesi fa
Invece vicino a casa mia c'è il circo Montecarlo nicolay , me lo consigliate ? Cosa propone ??
chapiteau Gianluca » 2 mesi fa
Ti consiglierei di chiamare e cercare su fb. A prescindere dalla scaletta ti fai un'idea.
Gianluca chapiteau » 2 mesi fa
Non sono riuscito a trovare niente su questo circo , se qualcuno è andato di recente a vederlo magari mi può aiutare , dato che come al solito vorrei portare un po' di gente della mia comitiva e non vorrei ricevere critiche .
chapiteau Gianluca » 2 mesi fa
Ecco ciò che intendevo. Circo Montecarlo senza nessuno spazio web ufficiale? Le pagine dei singoli artisti ci sono ma come sempre servono a comunicare tra loro circensi. È tutto dire.
Gianluca chapiteau » 2 mesi fa
Grazie per la risposta
Gianluca Gianluca » 2 mesi fa
Tra l'altro vicino a casa mia significa proprio vicino , tipo 500 mt
salvatore2001 Gianluca » 2 mesi fa
Io l' ho visto alcuni anni fa e ricordo di non essermi piaciuto affatto ,sia spettacolo banale senza attrazioni particolari e con animali praticamente non addestrati....struttura vecchia e scomada.
Credo che se è rimasto come allora non ti conviene andare ma ripeto che io l' ho visto alcuni anni fa
Gianluca salvatore2001 » 2 mesi fa
Grazie per la risposta
salvatore2001 Gianluca » 2 mesi fa
comunque se hai la tessera CAdeC vai tu solo gratuitamente e decidi se portare la comitiva o meno
Gianluca salvatore2001 » 2 mesi fa
Non ho la tessera e vorrei sapere come poterla avere , alla fine credo di andarci con la mia compagna ( se riesco a convincerla ) da solo mi fa un po' tristezza , anche se ultimamente la resistenza e' stata quella di assistere a spettacoli di poco valore , a Lecce c'è il circo hamar Orfei di coda prin , ci faccio un pensierino e mi faccio sti 65 km
salvatore2001 Gianluca » 2 mesi fa
Per farti la tessera del C.A.de.C. vai sul sito http://amicidelcirco.net
E troverai nel menù in alto una casella con scritto "il C.A.de.C" cliccaci e nel menù a sinistra trovi la scritto "iscrizione" clicca e troverai tutto ....
Il modulo con x i dati personali dovrai cercarlo a parte perché quello del sito non si apre
Gianluca » 2 mesi fa
Qualcuno ha notizie sul Ciro Amedeo Orfei ? Che tipo di spettacolo porta in giro ?
Gagio-51 Gianluca » 2 mesi fa
Numeri di famiglia (filo,rulli,elefante,ecc)gabbia Perla Bertolussi./Rolarola.sostenuta coi capelli,be .....tutto sommato medio spettacolo direi salvo cambiamenti avvenuti
Gagio-51 » 2 mesi fa
Buona Pasqua a tutti/e
Lucio Gagio-51 » 2 mesi fa
Ricambio a te Gagio 51
E a tutti gli amici ed auguri allo staff
Rob » 3 mesi fa
Dopo l'incidente che ha coinvolto una bambina del pubblico e poi trasportata in ospedale, sono inevitabilmente scattate le indagini al circo Citta' di Roma. Le autorita hanno riscontrato una serie di infrazioni che vanno dalle strutture precarie e non sicure, personale non addestrato al mantenimento della sicurezza delle strutture. Personale non autorizzato alla guida dei mezzi. Personale non competente del trattamento degli animali. Una partita di cibo destinato ai felini non era refrigerato e aveva sviluppato tossini pericolose per l'uomo e per gli animali. Sequestrato e chiuso l'intero circo.
Gagio-51 Rob » 3 mesi fa
In vero..... controlli ed ispezioni di idoneità ' dovrebbero essere eseguiti periodicamente e non postumi a un incidente.
Rob Gagio-51 » 3 mesi fa
Sono daccordo con te. Non capisco perche' al circo si applicano sconti sulle leggi che colpiscono l'intero settore lavorativo, industriale e commerciale. Dalle segnaletiche sulle vie di uscita di sicurezza alle stesse porte antifuoco. Il divieto di fumare ( vedi lo staff agli ingressi con la sigaretta accesa mentre stacca i biglietti!). Mai una simulazione di fuga in caso di incendio, estintori chiaramente marcati e visibili, personale addestrato alle evacuazioni di emergenza. Persino all'inizio degli spettacoli non ho mai sentito le avvertenze agli spettatori come avviene sugli aerei, teatri e adesso al cinema. Avviene pero' al Cirque du Soleil. Mi piacerebbe controllare se al circo si compilano i libri di assessamento dei rischi di incendio e quelli di assessamento sulla sicurezza e igiene del lavoro che per legge tutte le attivita' industriali e commerciali in Europa devono osservare.
gaggiostanco Rob » 2 mesi fa
ma se lei non va al CIRCO (soleil a parte) come fà a dirlo? certo che ci sono tutte queste prescrizioni ,e vengono controllate dalla commistione per i pubblici spettacoli (Asl ,VVF ,Polizia municipale, Arpav,) ogni piazza....esiste poi un"libro tecnico" che va depositato assieme a tutti i documenti necessari ad ogni domanda, esiste poi in ogni circo una figura reponsabile della sicurezza, con patentino e corso antincendio da rinnovare ogni 2 anni, senza tutti questi requesiti e documenti la domanda viene scartata, a prescindere che il circo abbia o meno animali
Rob gaggiostanco » 2 mesi fa
E perche' allora accadono fatti come al Citta di Roma? Da ricordare che non e' la prima volta per i Bizzarro. Perche' fatti come al Budapest/Fantasy, ancora Saly un nome spesso nella cronaca. Perche' si scoprono personale non assunto, addirittura si parla di schiavismo, Mavilla?; Mezzi non assicurati, bolli auto non pagati... Cinesi che cadono dalle scale e fidanzati che si arrampicano sui tendoni senza arnesi di sicurezza, inservienti indiani sbranati dai leoni... membri del pubblico sbranati dai leoni... bambino con un braccio staccato dal leone. Non vado al circo? Ho ridotto di molto di assistere spettacoli senza dignita, ma quando vado posso notare quanta precarieta' e approssimazione intorno ai tendoni, specialmente nell'area zoo dove la sicurezza e' addirittura vicino a zero, indicazioni non esistenti, percorsi di sicurezza non tracciati e, si, personale con sigarette accese.
carmine Rob » 3 mesi fa
Ritengo fosse inevitabile un'indagine dopo un fatto del genere e non mi meraviglio che il circo sia stato fatto chiudere.
fred63 » 3 mesi fa
Buonasera. A proposito del Moira Orfei in tour in Calabria, leggo da parte di molti, commenti sconfortati, come di un grande circo mandato in pensione da figli non in grado di continuare il grande successo avuto dai genitori. Intanto ritengo che non conosciamo le vere ragioni che hanno indotto Stefano Orfei a questa scelta. Tra l'altro può essere un momento di pausa, di riorganizzazione, dopo i due eventi luttuosi che in breve tempo hanno azzerato le menti del circo. Come dimostra la non esaltante tournèe¨ dei Togni, prima con l'insegna Flavio & Daniele poi cambiata in corsa con il pù rassicurante "Americano", ogni tanto forse sarebbe meglio stare fermi. Che poi al pubblico pagante non so quanto gliene importi se lo chapiteau è quello storico di Moira o è¨ di qualcun altro, se i mezzi sono gialli e neri o sono bianchi e rossi... Alla fine il grande pubblico conosce solo Stefano Orfei per averlo visto tante volte su giornali e tv, tutti gli altri, Montemagno e Orfei, sono facce qualsiasi che nessuno riconosce. La cosa importante è che venga presentato uno spettacolo se non eccezionale, almeno superiore alla media dei circhi che passano da quelle parti e che giustificano il prezzo pagato. La gente comune, va al circo, ci porta i bambini, passa una serata piacevole e stop. Non gli importa di quello che c'è¨ dietro. Per Stefano ci sarà  tempo per organizzare nuovamente un suo circo itinerante, sempre se lo vorrà. Moira non c'è più, non so quanto sia sensato continuare a girare come se lei fosse ancora qui o se sia meglio voltare pagina e creare qualcosa di nuovo. Lo spettacolo deve andare avanti, anche se stavolta è toccato alla regina del circo...
Luke fred63 » 3 mesi fa
I Saly sono in Svizzera da GO Gasser
Gagio-51 fred63 » 3 mesi fa
Gentilissimo Fred 63,il mio il nostro "sconforto"nasce probabilmente per il TROPPO AMORE,che i circofili, avevano e avranno sempre per MOIRA,condivido in parte la sua riflessione,augurandomi anch'io ,la riapertura al 100% del circo di Lara (nb) e Stefano Orfei,cordialita'
LucaVicenza Gagio-51 » 3 mesi fa
Parole sante!!!ce lo auguriamo tutti la riapertura in grande stile del Moira Orfei perché il lavoro di oltre 50 anni di pista va onorato...nonostante i tempi difficili..Bisogna vedere se oltre alle abilità di domatore Stefano ha ereditato anche quelle di Direttore e organizzatore del padre che era unico!!!Per questioni caratteriali ho qualche riserva pero' ecco forse perché il ripiego con i Montemagno...Quel circo aveva sempre novità negli anni d'oro,numeri che non vedevi in Italia in altri circhi..ecco perché era il Top e poi c'era lei,il mito:Moira!!!ma anche qualità vera e non cialtronerie da riempitivo come si vedono in giro ultimamente...Uno show con le palle dalla A alla Z...e in Italia spettacolo così oggi per contarli bastano le dita di una mano purtroppo
chapiteau LucaVicenza » 3 mesi fa
Vado contro tendenza. La decadenza dell'ultimo decennio doveva portare alla chiusura con la scomparsa di Moira. Questa coda sta mortificando la storia del circo di Moira
ezio » 3 mesi fa
30 APRILE: MERCATINO DEL CIRCO A BRESCIA

Si scrive NAZIONALE ma si legge INTERNAZIONALE: trattasi del MERCATINO del COLLEZIONISMO CIRCENSE giunto alla sua terza edizione, in programma a Brescia domenica 30 aprile dalle ore 10 alle ore 17 sotto l’ampio porticato della Cascina Maggia (via della Maggia 3) in città, vicinissimo al piazzale dove sostano i circhi e prossimo all’uscita autostradale di Brescia-centro.
Perché INTERNAZIONALE? Perché oltre alla già annunciata presenza di Christoph Enzinger che giunge da Vienna con il fiore della sua collezione, si conta la graditissima partecipazione del francese Gilles Maignant, curatore del museo del circo di Nizza e collezionista di prim’ordine.
Non solo: si prevedono arrivi da altre località europee e la cosa ci inorgoglisce e ci stimola ad estendere per il futuro gli spazi della mostra-scambio.
E’ dunque un evento di grande rilievo culturale e ricreativo ed una occasione di incontro fra amici che condividono una passione originale e pulita.
Sui banchi espositivi si trova ogni curiosità circense: dai circhi in miniatura alle giostre in scala; dalle locandine e i manifesti del tempo che fu ai biglietti pubblicitari ed i programmi di ieri e di oggi; dalla oggettistica del settore alle tante ghiottonerie di materiale vario altrimenti introvabile. Tirano le fila i tavoli del CEDAC di Verona. Non manca il banco-libri della famiglia Riminucci con le ultime novità editoriali e neppure il momento degli spettacoli offerti alle ore 11 e alle 15 dal simpatico Agape Cervi, clown col proprio stile, che copia solo se stesso e sa rinnovarsi.
Gli espositori italiani giungono quest’anno dalle seguenti regioni: Puglia, Lazio, Marche, Toscana, Emilia Romagna, Piemonte, Liguria, Veneto e Lombardia (ma la speranza di avere anche la rappresentanza sarda è l’ultima a morire).

ORE 10 TAGLIO DEL NASTRO

Buon divertimento e buona ricerca del “pezzo” raro e mancante!


Per informazioni:
Ezio Torchiani 3298569065

Padovano » 3 mesi fa
Ciao a tutti ragazzi! Era da un po che non scrivevo qui sul club dei gagi. Come state? Qualcuno di voi per caso conosce le prossime tappe del Circo Medrano che attualmente dovrebbe essere a Castelfranco Veneto?
massimomegli Padovano » 3 mesi fa
Dovrebbe andare in tour fuori Italia!
Gagio-51 massimomegli » 3 mesi fa
In Slovenia per l'esattezza
tivoli70 » 3 mesi fa
Bsera a tutti, una curiosita' ma il grande Caravan ( la bella casa viaggiante ) della Signora del Circo " la Moira" e' attualmente sempre in viaggio con il presta nome in Calabria, oppure è sistemata in altro luogo? Cmq Stefano si potrebbe inventare anche "Il Museo Viaggiante Di Moira Orfei & Company", con filmati , vestiti di scena ed in bella vista la Casa Viaggiante in tutto il suo splendore.............è un idea.......Buona serata a tutti da Tivoli Terme (RM)
Padovano tivoli70 » 3 mesi fa
Salve! Da quanto ho capito io il caravan di Moira non segue più il circo dei Montemagno ma è fermo a San Donà di Piave nel deposito degli Orfei dove probabilmente riposano anche il vecchio tendone e le strutture..
Gagio-51 Padovano » 3 mesi fa
Più ' o meno e' cosi',i Montemagno dopo Miranda,Eleonora ,adesso "girano"con la "stampella"Moira,chapiteau mezzi e spettacolo per la gran parte sono i loro,solo qualche camion giallo di quello che e' stato un grande circo,puo' se lo si vuole far tornare alla memoria la grande impresa di Walter e Moira.
tactical Gagio-51 » 3 mesi fa
Salve,sono stato al circo in questione circa un mese fa,confermo che le strutture e i camion sono quelli bianchi e rossi dell'ex circo eleonora orfei,gli unici mezzi che ho visto del Moira originale sono stati una motrice volvo f12 gialla con serigrafie,e il carrozzone grigio con motrice renault magnum che penso sia la casa viaggiante di Stefano Nones.
Per quanto riguarda il resto dei mezzi qualcuno sa' se sono ancora a stazionare all'idroscalo milanese?,oppure come appena letto sono ritirati in qualche piazzale di San Dona' di Piave?
Saluti.
mario67 tactical » 3 mesi fa
Ciao all'idroscalo non c'è più niente!!
Nick Gagio-51 » 3 mesi fa
Si che girino con la maggior parte dei mezzi dei Montemagno è vero ma lo spettacolo è fatto anche da tutti gli artisti che aveva il vero Moira nell'ultimo periodo.
LucaVicenza Padovano » 3 mesi fa
Che tristezza!!!I genitori si sono fatti il mazzo per 55 anni portando il nome del circo italiano nel mondo....pienoni in tutta Italia cosa rara negli ultimi tempi per il circo nostrano e poi patatrac...Una storia lunga piena di gloria e successi come dentro ad un baule dei ricordi:tutto abbandonato e lasciato a stivare in un deposito nel veneziano.Avevo proposto anch'io a Moira di aprire la sua casa museo durante l'intervallo ma l'idea che tutti entrassero nella sua privacy,ricordo non le era piaciuta proprio e si fece una bella risata...Sarebbe bello in sua memoria continuare a far viaggiare quel caravan di lusso e magari con un biglietto accogliere i visitatori...Quello insieme alla pista era il vero regno di Moira Orfei e tutto la' dentro parla di lei e della sua famiglia...
Padovano LucaVicenza » 3 mesi fa
Sono assolutamente d'accordo con te, caro Luca...che tristezza...
Gagio-51 » 3 mesi fa
"Rinnovato"(?) il consiglio dell'enc-riconfermato alla presidenza Buccioni e i soliti noti nel direttivo !!!
salvatore2001 » 3 mesi fa
Ciao a tutti ,qualcuno di voi ha visto lo show di Montemagno + Moira , e sa dirmi :il programma , che animali utilizzano e come gli è sembrato lo show ...
Grazie in anticipo
Gagio-51 salvatore2001 » 3 mesi fa
Interessante sarebbe sapere se partecipano allo spettacolo in modo continuativo Stefano e Lara Nones-Orfei
salvatore2001 Gagio-51 » 3 mesi fa
Personalmente non credo che la partecipazione sia continuativa non tanto da parte di Stefano N. (considerando che presenta il numero di gabbia ,pilastro dello show ) ma più che altro da parte di Lara(essendo stata assente dalla pista per molteplici anni)
Gagio-51 salvatore2001 » 3 mesi fa
A me sembra che quando il Moira era diretto da
Walter Nones-Lara,marito e figli partecipavano attivamente allo spettacolo.
Jeared » 3 mesi fa
Buona sera sono 2 giorni che vedo un chapiteaux montato vicino casa mia in provincia di Milano , sapreste dire di che complesso si tratta c'è un caravan è una hall (sembrerebbe il Barcellona ) ma publicitá nn c' è né sono in giro grazie buona serata a tutti ....
Luke Jeared » 3 mesi fa
Dipende da dove abiti ... la provincia di Milano va da Legnano a Lodi Vecchio oppure da Bernate Ticino a Trezzo sull'Adda. Il Barcellona è fermo e va avanti con la sua attività primaria: affitta tendoni. Dalla descrizione sembra proprio uno chapiteau affittato per un evento
Jeared Luke » 3 mesi fa
Grazie dell'informazione presumo sia un affitto per un evento in quanto e in uno spiazzale di una ditta dismessa ...... buona giornata .
Luke Jeared » 3 mesi fa
Oppure, viste le indicazioni che dai, potrebbe essere il quartiere invernale di un circo in cui montano chapiteau non utilizzati per lavarli, sistemarli o provare nuovi numeri etc. etc. . Tipo quello che aveva il Kino a Pozzo d'Adda
Jeared Luke » 3 mesi fa
Ok staremo a vedere nei prox giorni quello che verrà fuori , la cosa certa che i laterali non gli hanno ancora montati , per cui non si sá cosa faranno la gente e curiosa anche su fb ci sn dei post in merito .
Valerio90 Jeared » 3 mesi fa
Ciao Jeared,
dovrebbe essere il Circo Harryson che si trova ad Asola fino al 26 Marzo.
salvatore2001 » 3 mesi fa
salve gagi ,sono un appassionato di circhi esteri è sto notando che numerose strutture stanno adottando una nuova "politica" puntando molto su giovani artisti spesso provenienti da accademie e scuole di circo.
Secondo voi se si adottasse una "politica"simile ovvero,una specie di "alternaza scuola lavoro -pagata" per i ragazzi che studiano in scuole o accademie nei circhi più grandi (se così si possono definire...... ) dove i ragazzi avranno la possibilità di creare il proprio numero (in maniera più creativa ed originale possibile )e presentarlo dinanzi ad un pubblico pagante, non vi sarebbe un netto miglioramento nella qualità artistica , scenica e visiva dei programmi presentati ?
Gagio-51 salvatore2001 » 3 mesi fa
Benvenuto tra noi ! Salvatore,la tua riflessione e' condivisibilissima,ma purtroppo inattuabile in Italia,a causa di quel muro che i circensi hanno da sempre alzato tra loro e i gagi,cioè 'non nati su un carrozzone e con "la segatura nel sangue",che si avvicinano all'arte circense-le conseguenze di questa tradizione sono gia' visibili,i Circhi contemporanei (es vertigo)fanno i pienoni,i tradizionali ................"affitto" Moira-Montemagno docet !
salvatore2001 Gagio-51 » 3 mesi fa
grazie ...ne sono consapevole di ciò ,ma spero che toccando il fondo capiscano che così non si possa continuare . intanto io mi faccio 1500 km per andare a vedere ogni anno il circo knie in svizzera,essendo il grande circo più vicino....che ci possiamo fare..
Ciao Salvatore,

se la tua ipotesi si riferisce al contesto italiano, temo che l'ostacolo culturale risulti tuttora insormontabile. Tenendo conto di ciò, forse l'unico rivolo praticabile potrebbe essere una collaborazione con l'Accademia del Circo di Verona, ovviamente con tutti i limiti del caso.
Luke scaramacai » 3 mesi fa
Il 95% degli studenti dell'Accademia di Verona sono figli di operatori circensi (dritti) e nelle vacanze già lavorano presso il circo di famiglia. La maggior parte, però, quando finisce sceglie la strada d'artista all'estero visto che da noi lo scenario è quello che è ed è inevitabile cercare altri sbocchi. Da rimarcare, poi, che soprattutto negli ultimi anni gli allievi sono quelli della famiglie circensi più ricche (Togni su tutte) visto che la crisi non permette alle altre famiglie questa scelta (ad esempio la tanto decantata troupe di volanti del Nelly Orfei ... Maycol ecc. ... non è mai stata in accademia ma si prepara da sola sotto la guida di un ex trapezista come Rodogell
ciao scaramacai,
purtroppo devo darti raggione sull' ostacolo culturale ....purtroppo.
Comunque la mia idea -anche se in maniera teorica- interesserebbe non soltanto realtà italiane( considerando la presenza di ragazzi validi e preparati a piste di buon livello,solo in accademia a verona)ma anche altre realtà europee più floride
Ho portato ad esempio l'Accademia di Verona soltanto perchè credo presenti maggiori similitudini con la realtà italiana. Non mi riferivo certo al livello qualitativo della formazione che a mio avviso risulta mediamente insufficiente e poco consona alle esigenze dell'attuale mercato europeo ed americano.
Credo che ad oggi certe distanze siano davvero enormi, a partire dalla motivazione per la quale un allievo/a decide di cimentarsi con le arti circensi.
mi sono espresso male .....io intendevo dire che rispetto a tutte le scuole di circo in italia l accademia qualche artista con lo standard qualitativo più adatto a piste di buon livello lo fa uscire (ad esempio le figlie di togni uscite dall' accademia ora sono scritte nel terzo programma invernale di Krone )ma non intendevo assolutamente inzinuare che l' italia riesca "produrre" artisti competitivi sul mercato ,basti pensare che l ultimo clown ricevuto a montecarlo per un numero acrobatico risale al lontano 2009 (fratelli dell' acqua)
Concordo con te Salvatore, ma solo in parte.
Anch'io forse mi sono espresso in maniera poco chiara. Penso infatti che anche in Italia esistano percorsi formativi ben più interessanti di quelli (un po' stantii) proposti a Verona. Credo che tutto dipenda da come intendiamo il circo. Chiaramente se continuiamo a concepirlo soltanto come un insieme di numeri, troveremo interessante un certo tipo di formazione, compresa quella parentale ... perchè no. Ma se apriamo i nostri orizzonti verso quanto sta succedendo (da ormai quarant'anni ... !!!) intorno e dentro alle arti circensi (e non solo!) comprendiamo la necessità di una formazione più ampia sia da un punto di vista tecnico che culturale. Sono visioni diametralmente opposte: da una parte una tradizione ed uno stile di vita arroccati su se stessi, dall'altra approccio estremamente libero nei confronti di un'arte dalle infinite risorse. Ovviamente la mia è una semplificazione: tra questi due poli si collocano infatti una miriade di realtà di vario genere, comprese alcune imprese tradizionali piuttosto lungimiranti e capaci di integrare armoniosamente artisti sia di scuola classica che contemporanea.
mi trovi completamente d' accordo sul fatto che ormai il circo non è solo circo, e non sia importante dove avviene la formazione (infatti sono numerosi gli ex atleti oggi impiegati in show del cds) ma bensì il numero nella sua interezza , non deve essere soltanto circo ma un' unione armoniosa di danza ,musica tutti amalgamati da costumi d' effetto (ideati per quel numero specifico)luci ed effetti speciali. La prova più tangibile a mio parere è stata la vittoria del latina d oro di Gia Eradze che pur non presentando numeri di livello eccelso e riuscito a stregare pubblico e giuria guadagnando perfino una scrittura all festival di Montecarlo del 2019,o ancora le entusiasmanti performance del Bingo circus theatre che da quasi 10 anni sono un attrazione fissa di Knie. A mio parere vi dovrebbe essere un cambiamento drastico di mentalità da parte dei direttori dei circhi italiani , cercando di creare uno show inclusivo di discipline non circensi ma comunque ad alto impatto scenico come: slackline ,football freestyle,salti con le bici bmx ...ecc,lavorare di più sul ligth and sound della struttura ,inserire cantanti ed orchestra live,"modernizare" la managerie ed il modo di presentarla al pubblico ....ecc
ci sarebbe tanto tanto lavoro da fare
Nick » 3 mesi fa
Salve a tutti , sapete se per Pasqua arriva qualche circo a Torino ? Garze mille
SimoneSadocco Nick » 3 mesi fa
Non proprio per Pasqua... comunque Psychiatric Circus dal 12 Maggio
Nick SimoneSadocco » 3 mesi fa
Ok grazie, pensavo e speravo ne venisse uno tradizionale alla Pellerina...
carmine » 4 mesi fa
Quando ad uno spettacolo circense un bambino dietro di te dice : Ma basta quando finisce! Capisci che non sei l'unico a pensarla così ed il tuo tempo ed i tuoi soldi potevi dedicarli ad altro
Valerio90 carmine » 4 mesi fa
Ciao Carmine, ma di che circo stai parlando?
carmine Valerio90 » 4 mesi fa
Ciao, Circo Arbell
Valerio90 carmine » 4 mesi fa
Si diceva, negli ultimi anni, che era un circo mediocre...
Ma sicuramente è arrivato anche lui a toccare il fondo...
AmicoLucano Valerio90 » 4 mesi fa
Carmine hai perfettamente ragione , salvo solo la gabbia di Zorzan che seppur poco elaborata risulta particolarmente gradevole anche per il rapporto con gli animali , da bocciare assolutamente tutte le riprese comiche viste e riviste (eseguite anche male) .
gaggiostanco » 4 mesi fa
questo spazio più che "club di gagi" mi sembra essere diventato lo spazio privato di quattro ( tre) animalisti.... che non perdono occasione per provocazioni di bassa lega, criticare, accusare, gettare gratuitamente fango sul circo... maaa... contenti voi
Gagio-51 gaggiostanco » 4 mesi fa
Caro gaggiostanco,tre semplici osservazioni = 1 questo,è un blog libero dove ognuno puo',pur che lo faccia in modo educato,esprimere la propria opinione.2 piu' volte ho espresso il mio disappunto e non condivisione in merito al modo e sistema di contestazione di "certi" animalisti.3. Sono per un circo con animali,(cavalli-caprette-asinelli-cagnolini-colombe-pappagalli-)se non maltrattati e ben custoditi-cosi' come vorrei un che di associazione ,che sappia veramente difendere e far rispettare le regole ,non certo un ente,come l'attuale ,Buona domenica
gaggiostanco Gagio-51 » 4 mesi fa
condivido pienamente
Lucio gaggiostanco » 4 mesi fa
Ciao Gaggiostanco,
vorrei precisare che io NON SONO ANIMALISTA.Anzi , ho sempre detto che il circo deve essere tradizionale, con animali e quant' altro per allietare i bambini, che sono i maggiori fruitori degli spettacoli circensi.
gaggiostanco Lucio » 4 mesi fa
tranquillo Lucio non era certo rivolto a te...ma a quei 3 "infilatati", falliti che non perdono occasione di spalare merda sul vero circo, quello con gli animali, evidentemente per loro, poveri idioti ,questo è il più grande problema che abbiamo in Italia adesso....
Lucio gaggiostanco » 4 mesi fa
Bravo gaggiostanco . Sono al tuo fianco per detestare quelle persone che sono contro gli animali nel circo.
Il circo deve avere animali e più ne ha più è attrattivo e spettacolare.Nonostante questo,pero',e' giusto lasciare la parola a chi la pensa diversamente da noi,purche'questi siano educati e rispettino il dialogo civile
Gagio-51 » 4 mesi fa
E' deceduto Oscar Togni,un'altro grande patriarca del circo ci ha lasciato RIP /
Lucio Gagio-51 » 4 mesi fa
Caro Gagio 51
Morti i vecchi, i giovani difficilmente portano avanti l attività in modo soddisfacente.Le nuove generazioni stanno portando al declino tutto , in tutti i campi
AndreaB » 4 mesi fa
Ciao e buongiorno a tutti. Ieri sono andato a vedere lo spettacolo del Circo Nelly Orfei e devo dire che sono rimasto soddisfatto di quanto visto. Ottimi Numeri Bellissimi Costumi e Ottima scelta delle Musiche. Suggestivo il numero che rievoca il film King Kong e il finale con il Trasformer..( i bambini presenti in delirio) I due ragazzi ( Martini ) che eseguono i numeri ( Fasce aree e trapezio) sono bravissimi . Ottima conduzione del presentatore e orchestra che rievoca il circo di una volta.
Gli animali ben curati e in ottimo stato . A parte i soliti 4 stupidi degli animalisti fuori a gridare di non portare i bambini ( ad uno di loro ho chiesto come mai vanno a protestare solo al circo e non davanti agli Ippodromi dove i cavalli vengono drogati mi ha risposto "perchè al circo vengono maltrattati e costretti a fare cose non naturali o ribattuto rispondendo che se andassero davanti agli ippodromi chi li gestisce non sarebbe molto calmo anzi userebbe maniere poco gentili per allontanarli.) l'unica cosa su cui potrei avere da ridire è che l'interno del circo ( Tribune poltrone ) erano state smontate per metà , e credo che nemmeno l'oro si sarebbero aspettati un afflusso cosi numeroso ( circa 500 persone) allo spettacolo delle 15 nell'ultimo giorno nella città di Lucca. Alla fine dello spettacolo il presentatore ha donato una targa alla compagnia Benzon ( non so se sbaglio a scrivere ) in quanto ha ricordato che il loro contratto scadeva con il mese di Marzo e che li ringraziava per l'ottima annata avuta insieme . Qualcuno di voi ne sa qualcosa ?
Per concludere direi OTTIMO CIRCO ottima pubblicità per uno spettacolo che negli ultimi tempi stà subendo colpi bassi un pò per chi fa questo mestiere con poca professionalità un po per colpa di istituzioni ( comuni regioni etc ) che sono diventate all'improvviso animaliste solo per compiacere tutte le forze all'interno delle coalizioni
W IL CIRCO !!
massimomegli AndreaB » 4 mesi fa
Devo dire che attualmente è l'unico circo con la C maiuscola...insieme ad un'altro paio...non di più!
Concordo con te sul'ottimo spettacolo e tutto quanto!
Io l'ho visto a Firenze e a Prato....tutti e due con il pienone....pensa che a Firenze avevano un tendone assai piu grande!
Trattasi delle equilibriste Bazan....mano a mano e scala...che probabilmente finiscono il contratto con i Martini...e sicuramente andranno in qualche altri circo!
L'unica cosa che non reggo è l'nsegna....Orfei...non ne hanno bisogno!!!#
AndreaB massimomegli » 4 mesi fa
Ne ho parlato anche con altre persone che hanno visto lo spettacolo a Firenze e anche loro mi hanno detto le stesse cose anche del Tendone piu grande ( non so se li prendono a noleggio o ne hanno piu di uno ) Concordo con te che la scritta Orfei stona ! Chissà perchè la usano .. Forse pensano che abbia piu richiamo ?
massimomegli AndreaB » 4 mesi fa
Lo noleggiano....da Zucchetto noleggi...ex direttore circo di Francia...poi dedicatosi a noleggi di tendoni tensistrutture etc etc.
Lo stesso tendone è anche a Genova....sinceramente a mio avviso...è anche bruttino....preferisco il loro!
SimoneSadocco » 4 mesi fa
Siamo nuovamente on line! :)
Lucio SimoneSadocco » 4 mesi fa
Bravi. Complimenti!
Buona continuazione
Gagio-51 » 4 mesi fa
http://www.terzapagina.it/2017/02/que-calor/
a Roma prossimamente, un "qualcosa" che dovrebbe essere l'ennesima nuova formula di fare circo
QUE CALOR, uniche cose certe,l'assenza di animali, e che lo spettacolo non e' sicuramente consigliato per i bambini.
m.burzi » 4 mesi fa
"Come la pensano gli italiani" in merito alle corse ippiche? Alle sfilate ed ai palii storici? All'acquario di Genova, ai delfini nelle vasche artificiali di Cesenatico? Ai cinghiali, alle volpi, alle faine... Alla caccia...ma agli allevamenti di galline, di maiali...e le mucche nelle stalle...i piccioni sui tetti? E le zanzare? A seconda di come viene formulata la domanda, varia la risposta. Leggere: Mentire con le statistiche" di D. Huff e "Piccolo manuale di autodifesa intellettuale" di N. Baillargeon.
Luke » 4 mesi fa
Finalmente anche Buccioni accetta la realtà... e COMUNQUE IL SOLE VINCE SEMPRE... SOPRATTUTTO IL SOLEIL ...ahahah
http://www.circo.it/una-settimana-di-lotta-e-di-presenza/
carmine Luke » 4 mesi fa
La Lazio....la Juventus.... Fantozzi... Beh! Prendendo spunto spunto proprio da Fantozzi mi vien da dire che il discorso di Buccioni è una ca..ta pazzesca!
Rob carmine » 4 mesi fa
Specialmente quando nelle riunioni si circonda di pluri decorati per maltrattamento animali, come il nome Bizzarro
carmine » 4 mesi fa
http://www.corriere.it/animali/17_febbraio_21/non-solo-barnum-circo-crisi-anche-italia-calo-spettacoli-spettatori-2e1468fa-f851-11e6-b362-d2e82fbd3a4a.shtml
Articolo molto interessante. Da far leggere a Buccioni ed a qualche fan sfegatato del circo vecchia maniera.
Rob carmine » 4 mesi fa
Incredibile! La LAV commissiona una ricerca sui circhi e dati alla mano e' in grado di parlare dello stato comatoso del circo italiano e chiedere l'approvazione della legge per eliminare gli animali dai circhi, liberare i fondi per la riconversione dei circhi e fare uso dei fondi UE per lo sviluppo dello spettacolo itinerante.
Buccioni non ha dati alla mano e perseverando con la difesa del circo con animali non ha la soluzione per fermare il collasso del settore.
Nick » 4 mesi fa
Salve a tutti, qualcuno ha già visto il complesso dei Montemagno con l'insegna Moira Orfei e sa dirmi se sono tornati i clown saly nello spettacolo? Perché vistando il loro sito internet pubblicizzano la loro apparizione nello spettacolo di Moira. Grazie mille
ezio » 4 mesi fa
Caro amico collezionista,
vuoi completare la raccolta dei programmi del circo Knie o del circo Krone ? oppure cerchi da tempo un biglietto di un complesso circense che ha chiuso i battenti da tanti anni in Italia ? Forse puoi trovare tutto questo e molto altro al mercatino nazionale del collezionismo circense che si svolge a Brescia ,per il terzo anno consecutivo ,DOMENICA 30 APRILE dalle ore 10 alle 17 sotto l'ampio porticato della Cascina Maggia (via della Maggia 3-S.Polo).La MOSTRA-SCAMBIO prevede la partecipazione di numerosi appassionati dell'arte circense provenienti da ogni parte d'Italia nonché di modellisti desiderosi di esporre le loro creazioni in miniatura.Alle ore 11 e alle ore 15 della giornata Agide Cervi anima i suoi pupazzi in esibizioni esilaranti degne di un grande clown .Ma le sorprese sono tante :dal banco-libri di Riminucci all'archivio del CEDAC; dai burattini della famiglia Gallingani all'antiquariato circense firmato Gualandi: Per informazioni :Ezio Torchiani 3298569065
Gagio-51 » 4 mesi fa


"Maltrattamenti e detenzione non adeguata", sequestrati 13 animali al Circo di Svezia
„Maltrattamenti e detenzione in condizioni non adeguate". Per questo motivo i carabinieri forestali hanno sequestrato insieme ai militari della compagnia di Carini tredici animali, tra cui tre grandi felini, al Circo di Svezia. Il circo, lo stesso dal quale era fuggita la tigre bianca Oscar catturata dopo qualche ora a Monreale, si era spostato a Villagrazia di Carini.“


Potrebbe interessarti: http://www.palermotoday.it/cronaca/sequestro-animali-circo-svezia.html

scaramacai » 4 mesi fa
Omessa la definizione "circus", l'attuale pubblicità recita: "Psychiatric - theater acrobatic cabaret".
Rob » 4 mesi fa
Ritorna a New York il Big Apple Circus. La compagnia Americana esce dal Capitolo 11 che tutela le imprese finite in bancarotta e sta preparando la prossima stagione di spettacoli. Il Big Apple Circus e' una compagnia circense senza scopo di lucro, e lo scorso novembre annuncio' la chiusura con debiti di $8 milioni e mezzo contro un valore delle proprieta' pari a $3 milioni e mezzo. Messa in liquidazione, le strutture e e i diritti di autori sono stati acquistati da una ditta della Florida specializzata nel salvare imprese finite nel Capitolo 11 delle bancarotte e si ripromette di riportare il Big Apple a New York con qualche cambiamento e celebrare i 40 anni dalla fondazione.
CARICA ALTRI POST
ALBUM AGGIORNATI
ALIS
Rony Roller Circus
Royal Circus
Circo di Spagna
Circo Altea Orfei e Circo Acquatico
Paranormal Circus
NEWSLETTER
Ricevi le ultime news comodamente sul tuo indirizzo email